quarantine chronicles, #52

stessa quarantena, regione diversa.

sono tornata alla mia routine fatta di lavoro, cibo, lavoro, workout, cibo, netflix, sonno. rinse. repeat.

va bene così.

spesso mi sveglio triste.

ho ripreso a scrivere poesie brutte.

a volte dormo dopo pranzo, altre volte mi masturbo.

sento i miei tre o quattro volte al giorno. ieri ho visto papà dallo spioncino del portone di casa lasciarmi la spesa sul pianerottolo.

mamma mi ha comprato del gelato.

ho fatto shopping online compulsivamente.

ho smesso di fumare (di nuovo).

mangio troppo rispetto alle calorie che brucio.

sto letteralmente consumando una serie su amazon prime [little fires everywhere, nda].

l’idea di stare qui per (almeno) un altro mese e mezzo mi spaventa. vorrei potermi addormentare e risvegliarmi ad agosto.

quando smetteranno i giorni di essere tutti uguali?